FERMIAMO LA STRAGE NEI LUOGHI DI LAVORO: PRESIDIO A VARESE 

Si è tenuto oggi davanti alla Prefettura di Varese, il presidio unitario di Cgil, Cisl e Uil per richiamare l’attenzione sulla grave situazione riguardante la sicurezza nei luoghi di lavoro, alla luce dei due incidenti mortali che si sono verificati negli ultimi giorni.
I sindacati hanno ribadito che la salute e la sicurezza devono essere prioritarie per tutte e le lavoratrici ei lavoratori,  che è necessaria, inoltre, un’azione più incisiva sulla formazione, sulla sorveglianza e sulla capacità di muoversi in sinergia fra imprese, enti, istituzioni e organizzazioni sindacali.
Il Segretario generale della Cisl dei Laghi, Daniele Magon, al presidio ha dichiarato: “Il lavoro deve continuare ad essere un aspetto positivo delle vite delle persone, non può rappresentare un rischio o un fattore che porti alla morte per questo gli investimenti sulla sicurezza siano continui e che si propaghi una cultura della sicurezza a partire dalle scuole”.
A partire dalla piattaforma nazionale unitaria “Un patto per la salute e la sicurezza”,  Cgil, Cisl e Uil del territorio di Varese chiedono: una formazione adeguata e continua  per le lavoratrici e i lavoratori che preveda aggiornamenti costanti anche per i datori di lavoro; l’assunzione di tecnici e personale specializzato presso l’Ispettorato del lavoro di Varese, in particolare nel dipartimento Prevenzione e Sicurezza Ambiente di Lavoro di ATS Insubria; l’adesione al motto “No safety? Stop work” ossia la sospensione di ogni attività lavorativa in caso di ambienti di lavoro insicuri al fine di perseguire realmente la cultura della sicurezza delle imprese; la responsabilità solidale dell’impresa nella catena degli appalti e dei subappalti, a partire dalle aziende partecipate; il coinvolgimento delle amministrazioni comunali quali soggetti di coordinamento nell’ambito del territorio comunale e la creazione di una Cabina di regia territoriale coordinata dalla Prefettura di Varese che agisca in sinergia sul territorio provinciale sia nell’ambito della sicurezza di appalti pubblici che di iniziative private.

Trovate QUI l'intervento di Daniele Magon

Trovate QUI l'intervento di Marco Contessa

Trovate QUI l'intervento di Carlotta Schirripa

Trovate QUI l'intervento di Caterina Valsecchi 

 

GALLERIA FOTOGRAFICA 

Stampa