È MORTO UN ALTRO LAVORATORE! CONTINUA LA STRAGE

Stamattina a Tradate un altro lavoratore ha perso la vita. Marco Oldrati 52 anni stava lavorando all’interno del cantiere edile nei pressi del centro commerciale di Tradate, ha perso l’equilibrio ed è precipitato a terra. È morto a causa delle gravissime ferite riportate nella caduta. Marco Oldrati lavorava per conto della ditta Demco di Seriate, era nella realizzazione di una struttura di copertura esterna al capannone. Nel cantiere erano in uso strutture fisse e mobili.

In provincia di Varese a solo tre giorni dall’infortunio mortale di Christian Martinelli un altro lavoratore non farà rientro a casa dopo il lavoro.

Così non si può andare avanti! È arrivato il momento di agire.

CGIL, CISL e UIL di Varese unitamente a Filca, Fillea, Feneal, il sindacato del settore delle costruzioni chiedono un forte impegno a tutte le istituzioni ad ogni livello, per fermare questa strage infinita. È urgente intervenire prima che si aprano i tanti cantieri previsti dagli investimenti europei.

CGIL CISL e UIL chiedono a tutte le imprese, all’ATS, all’INAIL, alle amministrazioni comunali, alla provincia di Varese, alla Regione Lombardia di assumersi le responsabilità e di agire nell’immediato con massicci investimenti nella prevenzione.

Serve un’azione immediata e diffusa, servono urgentemente ispezioni a tappeto in tutte le imprese e un piano formativo straordinario aggiuntivo per tutte le lavoratrici e lavoratori.

Chiediamo al Prefetto di Varese di convocare con urgenza un tavolo per concordare e coordinare le azioni noi richieste.

 

Per queste ragioni CGIL, CISL e UIL di Varese proclamano per MARTEDI’ 11 MAGGIO uno SCIOPERO di 4 ore IN TUTTA LA PROVINCIA DI VARESE.

Trovate qui il comunicato stampa

 

Stampa